Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Esame di Stato 2020-21, entro il 30 novembre le istanze per i candidati privatisti

 

Ogni anno è emanata la Circolare ministeriale che dispone in merito alla presentazione delle candidature agli Esami di Stato, da parte dei candidati interni ed esterni all’istituto. In linea generale, per la presentazione delle domande da parte dei candidati esterni sono individuate le seguenti scadenze:
 
– 30 novembre: termine di presentazione della domanda da parte dei candidati esterni ai Direttori Generali della Regione di residenza. I candidati esterni indicano nell’istanza di partecipazione (anche nel caso in cui trattasi di indirizzi linguistici), corredata dalla documentazione necessaria, in ordine preferenziale, almeno tre istituzioni scolastiche in cui intendono sostenere l’esame. I candidati esterni devono dichiarare nella domanda di ammissione la lingua e/o lingue straniere, eventualmente, presentate.
 
– 31 gennaio: termine ultimo di presentazione ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali di eventuali domande tardive, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi. L’esame di tali istanze è rimesso alla valutazione esclusiva dei competenti Direttori Generali;
 
– 20 marzo: termine di presentazione della domanda al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Regione di residenza da parte degli alunni che cessino la frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo dell’anno scolastico in corso e intendano partecipare agli esami di Stato in qualità di candidati esterni.
 

Chi sono i candidati esterni, privatisti

Sono tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di completare gli studi per cause personali, chi non ha seguito le lezioni; chi ha scelto l’istruzione parentale, chi ha frequentato scuole non paritarie, private.
 
Per svolgere gli esami di Maturità da esterni non è essenziale, né obbligatorio, iscriversi a una scuola privata. Si può anche studiare autonomamente o seguire ripetizioni private.
 

Requisiti di accesso agli esami del secondo ciclo per i candidati esterni

I requisiti di accesso sono regolamentati dall’articolo 14 del D.lgs. 62/2017:
 
Sono ammessi a sostenere l’esame di Stato in qualità di candidati esterni, alle condizioni previste dal presente articolo, coloro che soddisfano almeno uno di questi requisiti:
• compiano il diciannovesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame e dimostrino di aver adempiuto all’obbligo di istruzione;
• siano in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado da un numero di anni almeno pari a quello della durata del corso prescelto, indipendentemente dall’età;
• siano in possesso di titolo conseguito al termine di un corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado di durata almeno quadriennale del previgente ordinamento o siano in possesso di diploma professionale di tecnico di cui all’articolo 15 del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
• abbiano cessato la frequenza dell’ultimo anno di corso prima del 15 marzo.
 
 
FAQ
 
Prima dell’Esame di Stato sono previste prove su alcune materie?
 
Solitamente nella seconda metà del mese di maggio si svolgeranno gli esami preliminari. I candidati esterni in possesso del diploma di terza media sosterranno l’esame preliminare su tutte le materie previste nei cinque anni del corso di studio prescelto; i candidati esterni in possesso di idoneità a una classe di altro corso di studio sosterranno l’esame preliminare solo sulle discipline non coincidenti con quelle del corso già seguito, con riferimento sia alle classi precedenti l’ultima sia all’ultimo anno.
 
 
Dove posso trovare i programmi delle materie da studiare?
 
Sul sito della nostra scuola (http://www.istitutomachiavelli.edu.it/) è possibile trovare i programmi svolti nell’anno precedente a quello in corso; per quanto riguarda i candidati privatisti dell’Istituto Professionale Civitali esiste nel menù una voce (PROGRAMMI CANDIDATI PRIVATISTI ESAME DI STATO E PASSAGGI DA ALTRI ISTITUTI) che può essere consultato sia per il settore Sociale che per la Moda.
 

 

Esami integrativi nella scuola secondaria di secondo grado

 
Gli esami integrativi nella scuola secondaria di secondo grado si svolgono, presso l’istituzione scolastica scelta dal candidato per la successiva frequenza, in un’unica sessione speciale, che deve aver termine prima dell’inizio delle lezioni.
 
Il dirigente scolastico, sentito il Collegio dei docenti, definisce il calendario delle prove e lo comunica ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza del calendario medesimo.
 
La commissione, nominata e presieduta dal dirigente scolastico o da un suo delegato, è formata da docenti della classe cui il candidato aspira, in numero comunque non inferiore a tre, che rappresentano tutte le discipline sulle quali il candidato deve sostenere gli esami.
 
 
Possono sostenere gli esami integrativi:
 
a) gli studenti ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio a una classe corrispondente di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado;
 
b) gli studenti non ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio in una classe di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado, corrispondente a quella frequentata con esito negativo.
 

 

Esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado. Sessione e requisiti di ammissione

Gli esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado si svolgono, presso l’istituzione scolastica scelta dal candidato per la successiva frequenza, in un’unica sessione speciale, che deve aver termine prima dell’inizio delle lezioni.

 
Il dirigente scolastico, sentito il Collegio dei docenti, definisce il calendario delle prove e lo comunica ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza del calendario medesimo.
 
 
Possono sostenere gli esami di idoneità:
 
a) i candidati esterni, al fine di accedere a una classe di istituto secondario di secondo grado successiva alla prima, ovvero gli studenti che hanno cessato la frequenza prima del 15 marzo;
 
b) i candidati interni che hanno conseguito la promozione nello scrutinio finale, al fine di accedere a una classe successiva a quella per cui possiedono il titolo di ammissione.
 
L’ammissione agli esami di idoneità è subordinata all’avvenuto conseguimento, da parte dei candidati interni o esterni, del diploma di scuola secondaria di primo grado o di analogo titolo o livello conseguito all’estero o presso una scuola del primo ciclo straniera in Italia, riconosciuta dall’ordinamento estero, da un numero di anni non inferiore a quello del corso normale degli studi. Sono dispensati dall’obbligo dell’intervallo dal conseguimento del diploma di scuola secondaria di primo grado i candidati che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età il giorno precedente quello dell’inizio delle prove scritte degli esami di idoneità.
 
 

Esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado. Commissioni e prove d’esame

Per quanto riguarda invece le commissioni e le prove d’esame degli esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado, il testo prevede che la commissione, nominata e presieduta dal dirigente scolastico o da un suo delegato, sia formata dai docenti della classe cui il candidato aspira, che rappresentano tutte le discipline sulle quali il candidato deve sostenere gli esami, ed è eventualmente integrata da docenti delle discipline insegnate negli anni precedenti.
 
Inoltre, all’inizio della sessione ciascuna commissione provvede alla disamina delle programmazioni presentate dai candidati; la conformità di tali programmazioni ai curricoli ordinamentali è condizione indispensabile per l’ammissione agli esami.
 
I candidati sostengono gli esami di idoneità su tutte le discipline previste dal piano di studi dell’anno o degli anni per i quali non siano in possesso della promozione.
I candidati esterni, provvisti di promozione o idoneità a classi di altro corso o indirizzo di studi, sono tenuti a sostenere l’esame d’idoneità su tutte le discipline del piano di studi relativo agli anni per i quali non sono in possesso di promozione o idoneità, nonché sulle discipline o parti di discipline non coincidenti con quelle del corso seguito, con riferimento agli anni già frequentati con esito positivo.
 
Gli esami sono volti ad accertare, attraverso prove scritte, grafiche, scritto- grafiche, compositivo/esecutive musicali e coreutiche, pratiche e orali, la preparazione dei candidati nelle discipline oggetto di verifica. Il candidato che sostiene esami di idoneità relativi a più anni svolge prove idonee ad accertare la sua preparazione in relazione alla programmazione relativa a ciascun anno di corso; la valutazione delle prove deve essere distinta per ciascun anno.
 
Supera gli esami il candidato che consegue un punteggio minimo di sei decimi in ciascuna delle discipline nelle quali sostiene la prova.

  

   

 

 

 

 

Contatti

INDIRIZZI

Via degli Asili, 35 - 55100 LUCCA (Liceo Classico Machiavelli)

Via San Nicolao, 42 - 55100 LUCCA (Liceo delle Scienze Umane Paladini e Istituto Professionale Civitali)

A causa di lavori di consolidamento statico dell'immobile di Via San Nicolao, a decorrere dall'A.S. 2018/19, l'Istituto Professionale Civitali è stato provvisoriamente trasferito in Via Gramsci (angolo Viale Marconi), in un'ala dell'edificio ospitante l'ITC "F. Carrara", mentre il Liceo Paladini presso la Palazzina 7 dell'ospedale "Campo di Marte" in via Pelliccia, 123.  

Le segreterie didattica e amministrativa sono attualmente ubicate in via Pelliccia, 123


NUMERI TELEFONICI           

ISI Machiavelli

+39 0583/492741

 

Liceo Classico Machiavelli

+39 0583/496471

Liceo delle Scienze Umane Paladini

+39 0583/492741

Istituto Professionale Civitali

+39 0583/492283


 

Email 

- luis001008@istruzione.it

 

PEC  

- luis001008@pec.istruzione.it

 



Questo sito offre all'utenza esterna tutti i servizi previsti dalla normativa vigente: gli adempimenti amministrativi sono infatti facilmente consultabili dalla gestione prevista dai regolamenti in materia. Ulteriori servizi come integrazione ai social network, aree tematiche, aree riservate e servizi tipici del web 2.0 sono già presenti o in corso di realizzazione. La visualizzazione di tale sito è possibile anche da dispositivo mobile (tablet, smartphone). Buona navigazione a tutti!

 

 

 

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Vai all'inizio della pagina